//Barcone in acque libiche, Filomena Prima salva 97 migranti

Barcone in acque libiche, Filomena Prima salva 97 migranti

E’ stata una giornata difficile per la nostra Filomena Prima, la nave di ricerca di GAS impegnata in operazioni di indagine geofisica in acque libiche, per conto di ENI.
Il nostro team di ricercatori, infatti, ha dovuto sospendere tutte le attività in corso per prendere parte alle operazioni di soccorso di un gommone carico di migranti, proveniente dalle coste libiche. Seguendo le istruzioni ricevute dal comandante della nave della Marina Militare Italiana, Filomena Prima, guidata dal comandante Salvatore Giacalone, si è avvicinata al gommone e, insieme a 2 elicotteri della Marina Militare Italiana, ha portato in salvo circa 98 immigrati.
«Ci capita spesso quando il mare è piatto di essere chiamati per dare una mano, e lo facciamo volentieri se serve, ma una situazione come quella di martedì non ci era mai successa», racconta Pietro Basciano, Ceo di Lighthouse e anima del gruppo. «Siamo sempre additati come razzisti e menefreghisti noi italiani, ma non è così. Siamo felici e orgogliosi di poter dare aiuto, anche se questo vuol dire allontanarci dal nostro lavoro e perdere ore preziose».

L’articolo del Corriere della Sera e la photo gallery

2018-05-28T14:30:03+02:00 Novembre 20th, 2014|